ROGNO – Prende vita il progetto ‘House Hub Villa Peppina’, 500.000 euro a fondo perduto

86

Un finanziamento di 500.000 euro a fronte di un’opera di 500.000 euro, cioè finanziato al 100%. Si mette mano a Villa Peppina, a Castelfranco, il progetto “House Hub Villa Peppina” prevede il recupero dello stabile di proprietà comunale, in Via Giuseppe Verdi a Rogno, tramite la riqualificazione, l’adeguamento funzionale, strutturale e impiantistico con l’eliminazione delle barriere architettoniche. L’avvio di questa azione di rigenerazione urbana vuole incentivare gli investimenti necessari per la ripresa economica oltre che migliorare le condizioni socio-economiche della popolazione compresa specialmente nella quattro frazioni. “Si vuole porre l’attenzione – spiega il sindaco Cristian Molinarisul concetto di un paese pubblico inteso come luogo in cui tutti si riconoscono, caratterizzato da presenze in cui la cittadinanza abiti in maniera consapevole e abituale; luoghi di qualità, non generati da necessità funzionaliste o viabilistiche, ma siti collettivi che generino identità, appartenenza, convivialità, socialità, rafforzando il legame di comunità”. L’immobile attualmente adibito ad uso residenziale sociale svolge la funzione di interesse per la riduzione del disagio abitativo di persone svantaggiate. La progettazione architettonica e urbana prevede la messa in opera di un contesto sociale animato con le attività contenute dall’intervento di rigenerazione urbana, volte ad aumentare la qualità della vita degli abitanti, tramite servizi condivisi, spazi ricreativi e culturali. “Le difficoltà crescenti nella produzione e nella gestione di abitazioni mostrano i limiti dell’offerta pubblica è quindi necessario attuare un nuovo modo nella conduzione degli alloggi di edilizia sociale. Il Comune persegue nell’intervento le seguenti finalità per la rigenerazione urbana: nuovi attori per progetti in campo culturale, abitabilità urbana, con qualificazione delle strutture e intensificazione degli spazi collettivi nuove attività hub per la creatività giovanile e spazi start-up…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 MARZO

pubblicità