LAGO D’ISEO – Nessuna speranza di ritrovare Chiara, tentativo fallito anche con i cani

841

Nessuna traccia di Chiara Mercedes Lindl, la ventenne bavarese scomparsa lo scorso 1° settembre dello scorso anno nelle acque del Lago d’Iseo. Nemmeno dopo che dalla Germania era arrivato un gruppo di volontari con i cani per la ricerca sul fondale. Uno di loro mentre era a bordo di un gommone ha abbaiato e quell’abbaio aveva riacceso le speranze di ritrovare il corpo di Chiara, invece è finito tutto in un nulla di fatto.

Scattato l’allarme quella sera di settembre, sono stati in centinaia a cercarla fra carabinieri, sommozzatori dei Vigili del Fuoco e volontari della Protezione Civile, ma senza esito. E ora ci ha provato anche una squadra cinofila di volontari venuti dalla Germania con tre cani molecolari addestrati a fiutare i segnali che provengono dagli abissi (una tecnica che in Germania ha consentito di trovare nove salme).

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 APRILE

pubblicità