RANZANICO – Nel cuore della Vecchia Filanda una ‘Secret suite’ (vietata ai bambini). “Spa di coppia, massaggi e…”

Una suite. Unica. Nel senso che è da sola. Non ci sono altre stanze d’albero o robe simili. Chi prenota la ‘secret suite’ sa che si trova solo con lei o con lui, a seconda di chi ci va. ‘Accesso non consentito ai bambini’, l’avviso ci incuriosisce, cosi come la bellezza delle foto proposte sull’invito ad andarci. Lago di Endine.

Nel suggestivo edificio della Vecchia Filanda, davanti lo specchio d’acqua blu, poca gente attorno, tanto verde alle spalle, le auto che transitano sulla statale 42 ma che non danno fastidio e non buttano sguardi indiscreti, indaffarati a seguire la strada verso chissà dove. Qui vive Gabriele Lenzi, 54 anni, arriva da Milano e lavora a Milano, nel settore del lusso, della mondanità, quando ci accoglie gli suona il telefono, un suo socio che collabora anche con Flavio Briatore gli spara date sulle attese riaperture di eventi che complice il covid da un anno e mezzo sono spariti. Ma non siamo qui per questo, ma per scoprire questo nuovo modo di fare turismo, una sola suite per coppie, poi che le coppie siano clandestine o ufficiali poco importa. Qui per loro c’è tutto, soprattutto c’è il lusso a portata di portafoglio.

Suite con vasca idromassaggio, sauna, due mega tv, una da 75 pollici, tutti i confort possibili, luci di ogni tipo a seconda dell’atmosfera che si vuole creare, un giardino personale con un’altra vasca idromassaggio per fare il bagno sotto le stelle, amaca, barbecue e chi più ne ha più ne metta. Il tutto alla modica cifra di 180 euro, 200 in alta stagione, camera doppia per una notte di super lusso, a cui può essere aggiunta una colazione anche qui di alta qualità, tutta completamente naturale, frullati biologici, brioches appena sfornate ecc. o pranzi e cene servite direttamente in camera. In questi giorni nella Suite è stata ospite Luce Caponegro per un week end rilassante, Luce Caponegro, conosciuta ai più col nome di Selen, ex attrice di film per adulti che dopo aver detto addio ai set cinematografici ha cambiato vita, ora imprenditrice nel settore beauty: “Passa gente a trovarmi – spiega Gabriele – d’altronde col mestiere che faccio conosco tanta gente del mondo dello spettacolo”.

Gabriele vive qui ma lavora a Milano, la Match Music è una sua creatura o quasi, fondata nel 1993, la prima tv musicale in Italia insieme a MTV, ora si occupa di eventi per aziende, privati, insomma tutto ciò che riguarda il lusso. “Sono i primi anni ’90 – spiega Gabriele Lenzi – quando il nucleo storico di quello che sarà Match Music Group compare nel panorama italiano e in poco tempo diventa un punto di riferimento importante per l’organizzazione di eventi con i più famosi media partner nelle principali discoteche e club di tutta Italia. Grazie a questo brillante successo nel mondo della night life, Match Music Group è riuscita a creare un network prestigioso e concreto, una struttura logistica perfetta e capillare che presidia da più di 25 anni il territorio italiano, composta da collaboratori competenti e affidabili, gli stessi di cui ancora oggi si avvale per la realizzazione delle proprie attività di promozione e comunicazione. L’evoluzione di Match Music è avvenuta attraverso continue innovazioni. Da eccellenza dell’intrattenimento tv, prima come programma dedicato alla club culture e poi come canale televisivo musicale su TELEPIÙ e in seguito su SKY, è infine diventata la dinamica agenzia di comunicazione di oggi”.

E cosa c’entra il lago di Endine con tutto questo? “La mia scelta personale è stata quella di vivere qui, fuori dal caos, e così ho unito l’utile al dilettevole, non riesco a stare fermo e in piena pandemia ho pensato di inventarmi qualcosa di diverso, di unico, un prodotto che non c’era. Il lago di Endine è poco sfruttato, non ci sono strutture ricettive, al massimo ostelli o B&B o ritrovi per pranzi di lavoro ma manca qualcosa che faccia la differenza, il lusso, e cosi ho pensato a un’unica suite dove coccolare i miei ospiti, e sta andando alla grande. Ci ho pensato quando dovevi invitare alcuni amici di una certa importanza e non sapevo dove ospitarli e così mi sono detto ‘perché non creare un posto intimo di un certo livello?’ credo che anche per l’economia locale possa essere un buon inizio per qualcosa di diverso”.

Una suite per brevi permanenze, una, due notti, nessuna cucina ma la possibilità di pranzare o cenare in camera, lusso nei servizi e giardino privato…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 4 GIUGNO