ALBINO Il Valseriana Center e quel “peccato originale” che gli impedisce di volare. Negozi chiusi, poca gente. “Lavorano solamente i cinesi”, ma il Gigante è sempre pieno

378

 

Sabato mattina. Sono le 9,30 e Albino è in pieno movimento; strade trafficate, molte persone passeggiano lungo i marciapiedi, si entra e si esce dai negozi.

Per chi viene da Nembro e dalla Bassa Valle Seriana il biglietto da visita della “città del Moroni” è rappresentato dal grande complesso del Valseriana Center. Dopo la rotonda dello storico cotonificio Honegger l’attenzione degli automobilisti si rivolge al grande edificio in vetro che giganteggia sulla loro destra.

Inaugurato quasi cinque anni fa, il Valseriana Center doveva essere il centro commerciale della Valle Seriana.

Al piano terra c’è il supermercato “Il Gigante” e sopra una grande galleria con 30 negozi. Un vero gioiello, sì, peccato però che qualcosa non ha funzionato fin dall’inizio. Lo si nota anche in questo sabato mattina. Il parcheggio sotterraneo è pieno di automobili, tanto che si ha difficoltà a trovare un parcheggio libero.  E, infatti, il supermercato è preso d’assalto da moltissime persone. Le cassiere lavorano senza sosta per poter soddisfare i numerosi clienti. Insomma, “Il Gigante” sta veramente navigando col vento in poppa.

Ben diversa  la scena che si presenta al piano superiore. La galleria è semivuota e offre uno spettacolo desolante. Ci sono alcuni negozi aperti, ma non si possono non notare le tante, troppe saracinesche abbassate. “Prossima apertura”, recitano alcuni cartelli. Peccato che siano lì già da diversi mesi, ma di nuove aperture non c’è nemmeno l’ombra. …

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 FEBBRAIO

pubblicità