TRESCORE Le 14 firme false dei romeni? Presentate da un italiano, ‘trescorese doc’, ora rinviato a giudizio

60

 

pubblicità

Non è vero che il giudice stava archiviando il caso delle firme false e non è vero che il comune di Trescore Balneario si è costituito in giudizio, lo farà solo alla prima udienza, come da procedura, che si svolgerà a marzo”.Donatella Colombi, sindaco di Trescore fa delle importanti precisazioni sulla questione delle firme false per poter entrare nell’elenco degli aventi diritto al voto a Trescore.

Nel periodo che ha preceduto le ultime elezioni amministrative era arrivata in comune una richiesta di 14 cittadini romeni di poter votare a Trescore, in qualità di cittadini europei residenti in paese e quindi poter votare alle amministrative del 2014. Peccato che i moduli compilati presentavano degli errori gravi, quali la firma del sindaco Alberto Finazzi. Anomalie strane e per un certo verso incomprensibili che hanno insospettito prima l’amministrazione comunale allora in carica e successivamente la nuova amministrazione comunale che aveva annunciato in consiglio comunale di volersi presentare al processo costituendosi parte civile….

 

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 FEBBRAIO

pubblicità