TRESCORE – Gioele, Giodi e la loro Pasticceria Brevi: “Per Pasqua colombe al pistacchio e uova nocciolate”

159

Due gocce d’acqua. Sì, i due gemelli venticinquenni che a metà gennaio hanno inaugurato la Pasticceria Brevi, sono veramente due gocce d’acqua, tanto che per distinguerli è necessario leggere il nome che ognuno porta stampato sulla divisa. Gioele e Giodi hanno infatti lo stesso viso, la stessa altezza, lo stesso taglio di capelli e… la stessa passione. Sì, una passione che li ha portati a ritirare la vecchia pasticceria di Trescore Balneario, dove Via Roma si incontra con Piazza Dante, dandole il loro cognome, Brevi.

Io mi occupo del bar – spiega Gioele – mentre il ‘regno’ di mio fratello è il laboratorio della pasticceria, dove produce torte, pasticcini e, in questo periodo, le colombe e le uova di Pasqua”.

Gioele, che sta preparando caffè e cappuccini per i clienti del bar, si ferma un momento e va a chiamare il suo gemello Giodi, che ha lavorato nel laboratorio della precedente Pasticceria DueGi per sette anni; in pratica, fin da quando era ragazzo.

Partiamo dalle uova di Pasqua. “Ho continuato la linea della pasticceria di prima, che puntava molto sul cioccolato. Per la Pasqua di quest’anno – spiega Giodi – proponiamo le classiche uova di cioccolato, sia fondente che al latte, ma c’è anche una novità molto interessante. Abbiamo infatti introdotto le uova nocciolate, su cui puntiamo molto. In pratica, si tratta del classico uovo di cioccolato che è però interamente ricoperto di granella di nocciole tostate”.

Giodi mostra alcune di queste uova nocciolate. Sono veramente uno spettacolo! Verrebbe voglia di prenderle a morsi!

Queste uova nocciolate sono fatte sia con cioccolato fondente che al latte, proprio come quelle classiche. Sono molto interessanti, perché uniscono due prodotti molto buoni, cioè il cioccolato e la granella di nocciole tostate. Secondo me queste uova sono ottime. E poi, produciamo anche uova di Pasqua decorate”.

Le uova nocciolate stanno avendo successo? “Sì, i nostri clienti sono molto interessati a questo nuovo tipo di uova”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 22 MARZO

pubblicità