SOVERE – LA STORIA – Caterina e Paolo, 90 e 98 anni: “Abbiamo preso il Covid. Appena esco porto la moto dal meccanico e torno a girare”

Caterina e Paolo Forchini, due fratelli, Caterina compie 90 anni a fine agosto mentre Paolo compie i 98 a fine luglio, vivono insieme da sempre, a Sovere, e insieme hanno appena superato il Covid. Caterina in paese la conoscono tutti, lei e il suo scooter sono di casa per tutti, e lei lo scooter lo ha solo parcheggiato momentaneamente nel garage in attesa di guarire definitivamente e tornare alla vita di prima.

Perché Caterina di vita ne ha da vendere, malata da 25 anni, un tumore, non si è mai arresa, anzi, ha combattuto la malattia con la vita e alla fine la vita vince sempre su tutto. Poi qualche settimana fa il vaccino, prima per Caterina, poi una settimana dopo per Paolo, sembrava tutto apposto e invece Caterina 15 giorni dopo il vaccino comincia a non star bene, è sera, prova la febbre, quasi 39, brividi, stanchezza, malessere, al mattino chiama un’amica farmacista che viene a farle il tampone, positivo, Caterina ha fatto il vaccino ed è quello che probabilmente le salva la vita, perché il Covid non la travolge, la butta a terra ma non la spezza, qualche giorno dopo è la volta di Paolo, che vive con lei, anche lui è positivo, lui il vaccino lo aveva fatto una settimana dopo Caterina. Fratello e sorella novantenni che vivono soli in balia del Covid ma con la grinta di due leoni, due rocce, Caterina sorride: “Sì, due rocce, siamo però stati assistiti molto bene… SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 MAGGIO