ARDESIO – PRO LOCO – La pandemia ferma la “Scassàda del Zenerù” e la “Fiera delle Capre e dell’Asinello”

214

Grande rammarico ad Ardesio, soprattutto tra i giovani della Pro Loco, che quest’anno devono rinunciare alle consuete grandi manifestazioni invernali che caratterizzano il paese ed erano diventate un appuntamento irrinunciabile per migliaia di persone, la “Scassàda del Zenerù” il 31 gennaio, e la Fiera delle Capre e dell’asinello, a cavallo del primo fine settimana di febbraio:

“La situazione continua ad essere complicata e non c’è molta speranza che i periodici Decreti anti-Covid-19  ci possano essere favorevoli nell’immediato futuro – osserva il presidente della Pro Loco Ardesio Gabriele Delbono troppo problematico poter assicurare che questi eventi si svolgano in totale sicurezza… Dopo averci pensato a lungo, abbiamo deciso che comunque non si poteva e non si doveva passare la 22esima edizione della nostra Fiera completamente sotto silenzio, per cui abbiamo deciso di organizzare comunque per domenica 7 febbraio il Convegno ‘Vivere in montagna da protagonisti’, che tradizionalmente aveva luogo la sera del sabato precedente la Fiera”.

Approfittando delle possibilità offerte dalla tecnologia, l’evento occuperà l’intero giorno festivo e verrà trasmesso in diretta tv sia dalle emittenti Antenna2 –canale 218 – e Teleboario – canale 623.

Il programma di massima prevede l’apertura del Convegno alle ore 10 con il saluto delle Autorità, cui seguirà una sezione dedicata ai formaggi delle nostre Valli e da uno spazio dedicato agli asinelli. Dalle ore 13 alle ore 14 ci sarà l’intervento del cantastorie camuno Germano Belotti  nell’ambito della seguitissima trasmissione che da tempo va in onda quotidianamente alla stessa ora su Teleboario.  Durante il pomeriggio, fino alle 16, saranno invece protagonisti gli stessi allevatori di capre, sia professionali che hobbysti, i quali, con l’ausilio di video ad hoc appositamente preparati, racconteranno la loro vita e il loro lavoro”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 GENNAIO

pubblicità