CHIESA – BERGAMO – Interrogazione in Parlamento per la vicenda Zanotti e per il filone Caritas per il processo alle Cooperative per i migranti

E la questione Zanotti finisce anche in Parlamento, interrogazione al Ministro dell’Interno di Simona Pergreffi e Daniele Belotti: “L’accertata truffa aggravata ai danni dello Stato e la condanna dei responsabili della Cooperativa Rinnovamento che hanno chiesto, come riportato dalla stampa locale, il patteggiamento – dichiarano i parlamentari leghisti Simona Pergreffi e Daniele Belottici portano a chiedere, con un’interrogazione al ministro dell’Interno che presenteremo sia alla Camera e al Senato, la revoca della convenzione in essere con la suddetta cooperativa e la conseguente chiusura immediata  dei centri che ospitano i richiedenti asilo così come sollecitato anche dai sindaci di Martinengo, Covo, Antegnate e Fontanella in una lettera inviata oggi al prefetto di Bergamo. Nella Bassa si trovano ancora alcuni centri per richiedenti asilo in gestione alla Coop Rinnovamento fondata da Padre Zanotti, guida spirituale della cooperativa di Fontanella e dell’Oasi 7 di Antegnate, appena condannato a 4 anni.  Ad aggravare la situazione – continuano i parlamentari bergamaschi della Lega Pergreffi  e Belotti – anche le segnalazioni sui disservizi della gestione degli ospiti che continuano ancora. Nei giorni scorsi, infatti, il sindaco di Fontanella Mauro Brambilla, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, ha incontrato il Prefetto di Bergamo per riferire di presunti gravi carenze della struttura all’interno del proprio territorio gestita dalla Coop Rinnovamento. A questo punto non si può che procedere all’immediata chiusura dei centri di accoglienza di Antegnate, Martinengo, Pontirolo e Fontanella, e alla revoca della convenzione con la cooperativa i cui responsabili sono stati descritti, nell’ordinanza del gip con cui a giugno aveva messo ai domiciliari gli indagati, <inclini al compimento di condotte illecitamente falsificatorie, oltre che dalla connotazione fraudolenta, con cadenza ripetuta, se non anche seriale, nel contesto del settore di interesse, in spregio ai principi di legalità e di trasparenza imposti dal vigente ordinamento”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 GENNAIO