RANICA – Vergani: “300 mila euro per sistemare gli appartamenti per i disabili” “Ci potranno vivere non solo cittadini ranichesi, ma anche persone dell’Ambito, con priorità a quelli della Bassa Valle”

53

Il Comune di Ranica ha attivato un progetto rivolto all’inclusione e all’intergenerazionalità. Verranno infatti effettuati diversi interventi ad un edificio di proprietà comunale, situato al centro del paese, dove, attualmente, abitano persone anziane e famiglie.

“L’obiettivo è quello di andare ad abbattere le barriere architettoniche, rifare l’ingresso e l’ascensore, ristrutturare l’intero immobile, adeguando e arredando due appartamenti in cui andranno a vivere sei persone con disabilità – spiega il sindaco di Ranica Mariagrazia VerganiÈ un progetto a cui teniamo molto, perché vogliamo favorire la vita indipendente e l’inclusione. L’opera verrà a costarci circa 300.000 euro e sarà finanziata per il 50% da fondi dal Pnrr, mentre la parte restante verrà coperta dal bilancio comunale. In questi appartamenti potranno vivere, non solo cittadini ranichesi, ma anche persone dell’Ambito, con priorità a quelli della Bassa Valle. Nel nostro territorio non ci sono altre opportunità simili. Le persone disabili stanno sperimentando progetti di vita indipendente in paesi dell’Alta Valle o, comunque, fuori dalla zona, quindi in contesti diversi da quelli in cui sono cresciuti. Questo porta loro a perdere le relazioni instaurate nel corso degli anni, noi, con questo progetto, vogliamo evitare che ciò accada.

SUL NUMERO DI ARABERARA IN EDICOLA DAL 4 NOVEMBRE

pubblicità