LOVERE – Poltragno, Via Macallè e Ospedale: slittano i lavori per il costo delle materie prime. Partono i lavori a Davine: “Si allarga finalmente la strada”

250

Costi che lievitano. Prezzi da capogiro. Materie prime che non si trovano o se si trovano vendono vendute quasi a peso d’oro. Succede a Lovere ma succede in tutta Italia. E a farne le spese, non solo in termini di soldi, ma anche di ritardi, sono le opere pubbliche: “I lavori in Poltragno vanno avanti a rilento – commenta il sindaco Alex Pennacchiol’approvvigionamento dei materiali è difficoltoso, i costi sono alzi e le materie prime scarseggiano. Lo stesso discorso succederà per i lavori di Via Macallè, la strada che bypassa il centro di Lovere, lavoro in concomitanza con Costa Volpino”. Idem anche per i lavori di climatizzazione dell’ospedale di Lovere, lavori che subiranno uno slittamento. Si parte invece in Davine, dove ai va ad allargare la curva a gomito di Via San Michele a ridosso della Valle Rescudio: “Zona questa tra Lovere e Costa Volpino – continua Pennacchio – uno dei punti nevralgici diventato famoso perché le ambulanze non riuscivano a transitare o potevano farlo solo faticosamente, una delle richieste più pressanti dei nostri cittadini, finalmente qui si comincia”….

pubblicità

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 SETTEMBRE

pubblicità