CENATE SOTTO – La minoranza: “Amministrazione ambigua su strada e Saltaploc”. Si alza la temperatura politica

104

Il clima a Cenate Sotto è particolarmente caldo in questa estate… ma in questo caso ci riferiamo al clima politico. Dopo l’attacco del sindaco Thomas Algeri e della sua maggioranza sul tema della cosiddetta tangenziale che attraverserebbe il paese, è arrivato il contrattacco del gruppo consiliare di minoranza ‘Continuità per Cenate’.

pubblicità

Quello che è successo con il volantino del gruppo di maggioranza è a dir poco surreale: a Cenate Sotto l’Amministrazione comunale di fronte al dissenso di parte della popolazione per un progetto, anziché sedersi ad un tavolo con gli interessati per cercare di mediare e trovare una soluzione condivisa, li mette alla pubblica gogna con un volantino in cui li accusa di ‘salvaguardare i propri interessi privati’. Tra l’altro, interessi quantomeno legittimi e assolutamente difendibili.

Forse l’iniziativa del volantino e della raccolta firme nasce da più lontano e non è ‘una burla’ come ha pensato qualcuno: forse il tutto nasce dal ‘muro’ con cui si sono scontrati questi cittadini che hanno provato a parlare con l’Amministrazione. I consiglieri di minoranza hanno assistito ad un incontro, dopo un Consiglio comunale, in cui i cittadini presentavano il problema a tutti i consiglieri (e non solo al sindaco e pochi altri come avrebbe invece voluto qualcuno…): non c’è stata la minima discussione del problema perché gli amministratori avevano già deciso e si sarebbe fatto quanto definito, ovvero la strada. Strada che, a quanto pare, comunque, sono in molti a non volere (anche cittadini che non hanno presunti interessi privati da difendere). La situazione è ancora più emblematica – spiegano i consiglieri di minoranza – se si pensa poi all’ambiguità dell’Amministrazione comunale: a San Rocco, di fronte ad una consistente raccolta di firme per difendere un bene pubblico si procederà comunque alla cessione di parte del sentiero dei ‘Saltaploc’…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 AGOSTO

pubblicità