VILLONGO – Francesco, classe 1990 e la corsa a sindaco. avvocato, De Andrè, i casoncelli e la Lega

356

Francesco Micheli è seduto alla scrivania del suo ufficio, il conto alla rovescia alle prossime elezioni è iniziato e il programma sta prendendo forma. Sarà proprio lui, dopo l’esperienza passata tra i banchi di minoranza, il candidato sindaco che riunisce l’intero centrodestra. Ma la parentesi amministrativa la riprendiamo un po’ più in là. Classe 1990, è nato l’8 ottobre, Francesco è un villonghese doc: “Sono nato e cresciuto a Villongo e penso proprio che continuerò a vivere qui. Mia mamma Loredana è una ex maestra della scuola materna in pensione dall’anno scorso ed è di Villongo, mio papà Emanuele non è nato in paese ma ci vive da più di trent’anni e quindi si considera villonghese a tutti gli effetti. Ho un fratello, Filippo, ha quattro anni in meno di me ed è un figlio d’arte, è medico urologo come mio papà, che lavora alle Gavazzeni, mentre mio fratello lavora come specializzando agli Spedali Civili di Brescia”.

Tu hai seguito un’altra strada: “Ho frequentato Elementari e Medie a Villongo, poi ho fatto il Liceo Scientifico a Iseo e la facoltà di Giurisprudenza a Bergamo. Mi sono laureato nel 2015, ho fatto la pratica forense in alcuni studi di Bergamo, nel 2019 sono diventato avvocato e dal 2018 lavoro in uno studio legale in città. Mi occupo di diritto amministrativo, la branca del diritto che si occupa della normativa degli enti locali, dei Comuni, delle Province e in generale degli enti pubblici. Perché l’avvocato? A dire la verità non lo so, ma fin da quando ero alle Medie quando mi chiedevano cosa avrei voluto fare da grande, la mia risposta è sempre stata la stessa: “L’avvocato”. Quando è arrivato il momento di decidere davvero per il mio futuro non vedevo nessuna alternativa; è una figura che cerca di risolvere i problemi delle persone e questa è una cosa che ha sempre fatto parte di me e credo sia uno sviluppo naturale della mia personalità”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 MAGGIO

pubblicità