VILLA D’OGNA La Cunella: rimandata al 2017 Unione? La rottura non sarà indolore

53

pubblicità

La sindaca di Villa d’Ogna, Adriana Bellini cerca di mascherare il disappunto per le notizie che arrivano da Ardesio, sulla uscita annunciata di quel Comune dall’Unione dell’Asta del Serio, nata per raggruppare nei servizi i quattro Comuni di Ardesio, Piario, Oltressenda e Villa d’Ogna. La foto che pubblichiamo si riferisce alla firma dell’Atto costitutivo, il 14 maggio 2014. Di quei quattro sono rimasti in due, i sindaci a sinistra nella foto, Pietro Visini e appunto Angela Bellini. La prima ad andarsene fu Oltressenda (e non si mai capito il motivo vero, visto che il più piccolo Comune deve comunque accorpare i servizi mediante delle convenzioni. Con chi lo farà? E’ cambiato il sindaco e magari quello attuale potrebbe riprendere il discorso. Ma i due rimasti, dopo l’exit di Ardesio, pensano, senza dirlo, anche a un salto territoriale, pensando a un ingresso nell’Unione dell’Asta del Comune di Gromo. L’Unione dell’Alto Serio (Gandellino, Gromo, Valbondione e Valgoglio) non è mai partita e i rapporti personali tra la neosindaca di Gromo Sara Riva e le sindache di Gandellino e Valbondione non sono idilliaci…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 26 AGOSTO

pubblicità