IL CASO ARDESIO ARDEXIT è realtà. Ardesio dice addio all’Unione dei Comuni. Caccia: “Per tre anni Ardesio si è sobbarcato tutto il lavoro, adesso siamo più liberi.

41

Piario e Villa d’Ogna? Non li ho più sentiti”

Usciti. Ardexit è compiuta. L’Unione dei Comuni tra Ardesio, Villa d’Ogna e Piario è monca. Villa d’Ogna e Piario non l’hanno presa bene, la minoranza di Ardesio, quella per intenderci che fa capo all’ex sindaco Alberto Bigoni e che aveva lavorato tanto per creare l’Unione ancora meno, e qualcuno ipotizza una nuova Unione tra Villa d’Ogna e Piario con Gromo, che non se la passa troppo bene come rapporti di vicinato con i Comuni più vicini e cioè Valbondione e Gandellino. E a questo punto sorge spontanea la domanda: ma le Unioni si fanno e si disfano in base alle esigenze del territorio o a seconda di chi amministra? In ogni caso per Ardesio l’uscita è stata sancita il 4 agosto e del resto Yvan Caccia non aveva fatto mistero di volersene andare: “Lo abbiamo comunicato – spiega Caccia – nell’ultima assemblea, la giunta aveva determinato l’uscita e quindi poi toccherà al consiglio comunale che si terrà a settembre approvare il vero e proprio atto di rescissione”. 

pubblicità