SCHILPARIO – Due Bandi, due Ponti e una… pietra d’inciampo

Due Bandi comunali: uno per erogare contributi a favore delle attività economiche che abbiano avuto perdite nel periodo covid, l’altro per assegnazione buoni alimentari alle famiglie che rispettano determinati canoni di reddito. Il sindaco Marco Pizio cerca in questo modo di sostenere chi è in difficoltà. “Nel frattempo abbiamo assunto un tecnico, Lorenzo Belingheri, che assegniamo all’ATU (l’ufficio tecnico unico) della Comunità Montana. E’ a tempo indeterminato per 18 ore settimanali. Stiamo realizzando anche due ponti in legno sulla pista di fondo. Le cose sono andate per le lunghe per la difficoltà a reperire il materiale, un fatto che si verifica anche per molte aziende nell’edilizia, adesso la cosa è risolta ma è fenomeno che si sta verificando dappertutto, qui si trattava di trovare materiale in larice”.

Poi ci sarà un concorso per assumere il sostituto di Paolo Grassi, una figura “storica” non solo per Schilpario e il Museo, ma per tutta la Valle, sempre disponibile. Per lui è arrivato il tempo della… pensione.

“Voglio segnalare una donazione: Antonio Bonaldi ha lasciato in eredità al comune l’abitazione di Vicolo delle Piazze”. Anche questo è un segnale importante, qualcuno che regala al Comune invece di pretendere di ricevere. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 GIUGNO