ROVETTA – CLUSONE – L’EVENTO – Dante’s Night: Inferno, Purgatorio, Paradiso e… Dj Pazzini

165

Inferno, Purgatorio, Paradiso. La Divina Commedia che diventa… Dante’s Night. ‘Nel mezzo del cammin di nostra vita’ stavolta non c’è la ‘selva oscura’, non ci sono letteratura e nemmeno libri di scuola. Stavolta ci troviamo dietro le quinte di una festa, la Dante’s Night appunto, che è pronta a tornare dopo tre anni in Val Seriana per la sua settima edizione. Lo stop forzato del Covid non ha infatti fermato il suo ideatore, Dj Pazzini, che proprio in queste righe ci guiderà nel suo mondo, nei suoi progetti, nel cuore della sua festa. Musica, sport, divertimento sono gli ingredienti fondamentali da sempre, ma nella notte di Dante c’è molto di più. Partiamo proprio da lui, che è l’anima – per restare in tema – e anche corpo di questa manifestazione nata così, un po’ per caso, nel 2013, e diventata qualcosa di importante, da appuntare sul calendario. Tra i giovani è diventata molto più di una festa. È diventata la festa. Settembre è il suo mese, quando si archiviano le vacanze e deve essere il ricordo indelebile dell’estate che si lascia alle spalle prima di sentire il suono della campanella del nuovo anno scolastico. Ma riavvolgiamo il nastro e torniamo a quando questa manifestazione era ancora soltanto un piccolo progetto chiuso nel cassetto della scrivania di Pazzini.

pubblicità

È nata perché c’era bisogno di organizzare un’altra festa oltre a quella che chiude l’anno scolastico a giugno. In quel periodo gestivo il Bar del Parco di Clusone e quella poteva essere la location. Ho iniziato a pensare cosa volessero i ragazzi… un giorno, per caso, mi è capitata sottomano la Divina Commedia e ho pensato che potesse essere proprio lei il tema di questa festa. Sono andato in biblioteca, ho preso il libro illustrato per bambini ed è partito tutto da lì. L’ho sfogliato e la struttura della festa ha iniziato a prendere forma. Ovviamente dovevano esserci l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso, ognuno aveva un luogo e una funzione ben precisa, il primo rappresentato dalla musica, dal ballo, il secondo dallo sport, dove si fatica, ci si libera e purifica, mentre il terzo dove si sta bene, tranquilli in compagnia”.

Tutto è partito nel settembre 2013… “Potrei definirla una festa di paese per come è partita, abbiamo iniziato a Clusone, dove è stata organizzata per tre anni, nel 2016 ci siamo spostati al parco di Rovetta, a Piario, al centro sportive e adesso in due diverse location: da una parte si torna a Clusone, al ‘Palazzetto dello Sport Città di Clusone’ e la sera al Life Club di San Lorenzo di Rovetta. È una festa che si rivolge principalmente ai giovani, ma non solo. Negli anni è cresciuta molto sia a livello di organizzazione, di scenografie e anche di musica. Dalla Dante sono passati molti dj della zona, ma anche di fama nazionale ed internazionale, Dave Pagani, conosciuto come Yves de la Croix e Jean Marie, per citarne soltanto due”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 AGOSTO

pubblicità