PARRE – Il vigile ‘severo’ Giuliano Bossetti va in pensione e si racconta: “La mia passione? Il…clarino”

Prime settimane da pensionato per Giuliano Bossetti, classe 1956, vigile “storico” di Villa d’Ogna, che si gode il meritato riposo dopo tanti anni di servizio: prima a Villa d’Ogna, appunto, poi ad Alzano Lombardo, poi nell’allora Consorzio di Nembro e poi di nuovo a Villa d’Ogna, dove ha concluso la sua carriera.

“Tanti anni durante i quali la figura del vigile urbano è cambiata – dice – e a mio parere in peggio, in quanto il lavoro della categoria ha perso autorevolezza e tende a farsi condizionare dalla burocrazia e dal lassismo imperante…Quanto a me, ho sempre svolto la mia attività in base al principio dell’uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge: dal vecchio al giovane, dal ricco al povero, dai politici agli amministratori, dalle persone ‘importanti’ a quelle più modeste….”.

Così però si è anche guadagnato una fama di vigile severo…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 13 SETTIMANA