OLTRESSENDA – Il ricordo di Guerino che per anni aveva ospitato ‘a cena’ la volpe Pina

La comunità di Oltressenda ha accompagnato giovedì 11 febbraio scorso nell’ultimo viaggio Guerino Messa, 80 anni, di Valzurio, anche se d’inverno risiedeva ultimamente  nella contrada di Ogna. Muratore in pensione, sposato, un figlio, Guerino era sofferente da tempo ed era conosciuto anche perché  per parecchi anni aveva ospitato a cena nella sua casa di Valzurio una bellissima volpe, la ‘Pina’, che era diventata un po’ la mascotte della contrada, benvoluta e coccolata da tutti. La volpe a Valzurio era arrivata circa 10 anni fa, piccola, molto magra e visibilmente affamata. Accolta e rifocillata da Guerino, aveva  familiarizzato con gli abitanti e da allora si presentava sempre verso le 20, all’ora di cena appunto, salvo nei casi di tempo minaccioso in cui arrivava  in anticipo in modo da tornare per tempo nel bosco, al riparo dalla pioggia o dal temporale. Anna Serena Pirola, annunciando sui social la scomparsa di Guerino, lo  ha salutato  ricordando il brano  in cui la volpe si congeda dal “Piccolo Principe”: “Ecco il mio segreto. È molto semplice: non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 FEBBRAIO