Lovere Bruno Zanzottera, ex direttore sanitario dell’ospedale di Lovere indagato per tentata concussione nell’inchiesta che ha coinvolto Amadeo

496

 

Il terremoto Amedeo Amadeo ha raggiunto anche Lovere. Dopo le dimissioni del direttore generale dell’Azienda Bolognini di Seriate per le accuse di peculato, assunzioni pilotate e un episodio di corruzione, le indagini continuano e sono arrivate sin qui. Sponda lago d’Iseo.

Bruno Zanzottera. Direttore sanitario dell’ospedale di Lovere, una persona conosciuta in tutta la zona. Anche lui è coinvolto nell’indagine. A chiamarlo in causa intercettazioni telefoniche per quel che riguarda il filone dei concorsi ospedalieri. Che secondo le indagini della Guardia di Finanza sarebbero truccati. L’inchiesta parte da quello per il primario di medicina interna. Si fa il concorso, terzo si classifica un medico che da un anno è facente funzioni e che da 10 lavora per l’Azienda di Seriate. Chi arriva prima di lui è di Legnano, così come il presidente della commissione (Antonino Mazzone, indagato). A febbraio 2014 l’escluso chiede di poter vedere gli atti del concorso perché vuole vederci chiaro sui titoli degli altri concorrenti che lo hanno preceduto e intende ricorrere al Tar. Ma secondo l’ipotesi della Procura, il direttore sanitario Bruno Zanzottera…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 GIUGNO

pubblicità