GRUMELLO DEL MONTE – L’assessore Brevi e il bilancio del suo 2020: “Un anno strano ma non ci siamo mai fermati nemmeno con le opere”

128

Si avvicina la fine del 2020 e anche in Municipio a Grumello è tempo di tirare le somme di un anno tutt’altro che semplice da affrontare. Il Covid ha lasciato uno strascico non indifferente, come ci hanno spesso raccontato sindaco e assessori, ma non ci si è mai fermati. È con l’assessore Lino Brevi (le sue deleghe sono a Edilizia pubblica, Protezione civile, Sport, Edilizia Privata, Commercio, Attività produttive, SUAP) che facciamo un bilancio del 2020.

Oggi che mi ritrovo a ripercorrere un anno così ‘strano’ e particolare non saprei proprio come definirlo; sicuramente è mancata quella solita normalità che caratterizza i nostri comuni, soprattutto nei weekend, le sagre, le feste popolari e gli eventi che uniscono le comunità. Stiamo combattendo contro un avversario invisibile che sta lasciando un segno indelebile di questo 2020. Un 2020 che sicuramente ha obbligato anche stravolgimenti a livello di bilancio di ogni Comune a partire dal febbraio scorso. Dall’urgenza mascherine, igienizzanti, all’assistenza sanitaria, all’arruolamento di volontari per contrastare questa pandemia. Il mondo sportivo dopo una leggera riapertura nel periodo estivo si è visto sopraffare da un nuovo blocco per la nuova ondata. Un anno senza eventi sportivi sul territorio senza la possibilità di organizzarne visto i numerosi vincoli di protocolli. Anche le opere pubbliche hanno avuto un leggero rallentamento ma grazie soprattutto ai soldi di Regione Lombardia, abbiamo potuto portare avanti opere da tempo previste e ferme in attesa di essere finanziate: parliamo dell’intervento idrogeologico in via Duroni (tutt’ora in fase di esecuzione),,,,

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 4 DICEMBRE

pubblicità