CASTELLI CALEPIO – Dedicata a Cristian Pasqua – LA LINEA

1114

C’è una linea di sole che aspetta.

Ogni mattina è dietro alla mia finestra.

Scalpita, bussa, vuole entrare a fare colazione con me.

“Sei sicura, anche oggi vuoi entrare? Non preferisci

restare fuori a giocare con la primavera?”

Nulla, non risponde nemmeno, non risponde mai.

Apro ed entra.

È bellissima.

Sullo yogurt, sul caffè, sulle mani.

Attraversa tutto il tavolo

e sembra rimbalzare sul muro.

È una grande compagnia.

Credo stia dicendo che mi vuole bene.

Credo sia per correggere

con semplicità le mancanze più complicate.

Rimane in silenzio, rimango in silenzio.

Provo a prenderla ma è impossibile.

Sorrido.

Le chiedo scusa, lei si sposta ancora un po’

e scivola via, chissà dove.

A domani. Sei tu. Per sempre.

pubblicità