Bossico Amministrazione e cittadini vincono il braccio di ferro e… convincono il medico ad aprire l’ambulatorio in paese

204

 

Alla fine ce l’hanno fatta. Anche questa volta le… donne di Bossico portano a casa il risultato quando sembrava perso. La premiata ditta Daria Schiavi (sindaco) e Marinella Cocchetti (vicesindaco) sono riusciti in quella che sembrava un’impresa impossibile: convincere il dottor Donnarumma ad andare a Bossico ad aprire l’ambulatorio. E così il braccio di ferro si è concluso a favore dei cittadini di Bossico. Facciamo un passo indietro. Nel numero scorso avevamo raccontato come dopo il pensionamento del medico Gervasio Botticchio, che aveva ambulatorio sia a Sovere che a Bossico, fosse stato individuato il dottor Donnarumma come sostituto. Donnarumma che già aveva accettato l’ambulatorio a Solto Collina e a Sovere, inserito quindi nel poliambulatorio dove già lavora il dottor Fabrizio Minelli (anche lui medico sia a Sovere che Solto che Bossico, dove però non ha un ambulatorio ma sono i pazienti che vengono a Sovere). I mutuati di Bossico del dottor Botticchio si erano così trovati di fronte alla necessità di dover scendere a Sovere per farsi visitare e da lì era montata la polemica: “Prendere il pullman per andare a fare una ricetta è assurdo – hanno tuonato i cittadini – il medico di base è un servizio non una scelta”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 OTTOBRE

pubblicità