BERGAMO – L’INTERVISTA – IL CONSIGLIERE DELEGATO ALLA VIABILITÀ – Mauro Bonomelli: 18 milioni appaltati per il 2020, 42 milioni già finanziati per il 2021

394

Il sindaco di Costa Volpino Mauro Bonomelli, l’uomo delle percentuali “bulgare” (più dell’80% di voti alle ultime elezioni, non potrà più essere ricandidato a sindaco. Il suo Comune, Costa Volpino, ha più di 9 mila abitanti. E’ l’enfant prodige del Pd che però i suoi enfants non li ama, qualcuno dovrebbe fargli posto e nessuno molla la posizione in cui si è installato. Quindi le prospettive politiche per Bonomelli si restringono. Tirato per la giacca perché si candidi a guidare il Bim dell’Oglio bergamasco, il “parente povero” dei Bim, ha cortesemente rifiutato.

Ma è il consigliere delegato della Provincia alla viabilità cui tutti riconoscono di essersi speso bene in questi due anni. “Bisogna anche riconoscere che nell’ultimo anno abbiamo avuto risorse come non succedeva da almeno quattro anni. Ti bastino due o tre cifre: quest’anno abbiamo investito in opere 18 milioni di euro, tutte già appaltate, non succedeva da tanti anni. Fondi arrivati dallo Stato e dalla Regione (cosiddetto Piano Marshall). E nel 2021 abbiamo già progetti di opere finanziate, ripeto, finanziate, per 42 milioni di euro. Se pensi che una società come Uniacque prevede nel 2021 investimenti per 28 milioni, capisci come la Provincia abbia fatto un balzo in avanti notevole”.

Secondo un sindaco che ho intervistato, nella prossima primavera arriverebbero dai fondi europei nella sola bergamasca qualcosa come 4 o 5 miliardi di euro. Miliardi, non milioni. Siete pronti a fare progetti e investimenti?

“Guarda, sulle cifre non ci metto la mano sul fuoco, quello che arriverà lo vedremo. Intanto abbiamo quei 42 milioni di opere già finanziate e quelli sono sicuri. Se arriva altro non staremo certo a guardare”.

Ma comunque arriverebbero in un momento in cui la Provincia è alle prese con il rinnovo del Consiglio e nella prossima primavera anche del Presidente. Sei disponibile a candidarti a presidente?

“No, non fosse che per il semplice motivo che la stessa situazione del presidente Gafforelli a fine del suo secondo mandato come sindaco e non rieleggibile, anch’io sono al termine del mio secondo mandato come sindaco e quindi non eleggibile. Questo al netto delle trattative politiche che ci saranno una volta eletto il nuovo Consiglio provinciale e il nuovo Presidente. Comunque mi candido di nuovo come consigliere provinciale, poi si vedrà”.

Quei 18 milioni di opere già appaltate nel 2020 e quei 42 milioni di opere già finanziate nel 2021 riguardano che cosa? “Abbiamo puntato prima di tutto sulla manutenzione straordinaria delle strade anche perché molti dei fondi arrivati dallo Stato e dalla Regione erano vincolati a questa destinazione…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 NOVEMBRE

pubblicità