BASSO SEBINO – 750 volontari di Protezione Civile Ana e una maxi operazione per prendersi cura del territorio

69

Tre giorni dedicati alla cura del territorio, un campo base allestito a Credaro e 750 volontari della Protezione Civile Ana impegnati sui 12 Comune del Basso Sebino nell’operazione ‘Sebino 2022’. Il secondo Raggruppamento Lombardia – Emilia Romagna si è quindi rimesso in moto dopo tre anni di stop lavorando alla prevenzione e pulizia dei reticoli idrici maggiori, come l’asta del Guerna e dell’Uria, e quelli secondari. Giornate intense con un ‘dietro le quinte’ altrettanto impegnativo, visto che l’iter organizzativo era partito lo scorso autunno in un incontro che aveva fatto emergere la necessità di tornare a prendersi cura del territorio, così come insegnano i valori della Protezione Civile Ana. E se l’unico modo per tutelare l’ambiente è quello di tenerlo pulito e in ordine, ecco che l’idea viene portata in sezione Ana di Bergamo, sostenuta da tutti gli amministratori e dalla Comunità Montana. E arriviamo ai giorni nostri, il 3 e il 10 settembre le operazioni preliminari alla preparazione del campo base e il 17 settembre (giorno in cui anche le quinte elementari di Credaro hanno fatto visita per toccare da vicino il grande impegno dei volontari) il via ai 32 cantieri. Nel pomeriggio del sabato si è svolta anche l’esercitazione delle squadre di Antincendio Boschivo della Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi. Poi, a chiudere, una domenica di emozioni e ringraziamenti, tra cui la consegna dell’attestato a Battista Bellini, storica guida del gruppo Alpini di Credaro ed uno dei fondatori di Protezione Civile ANA Bergamo…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 SETTEMBRE

pubblicità