ADRARA SAN MARTINO Debiti di gioco all’origine della cacciata del ragioniere?

74

pubblicità

Sarebbe legata al… gioco la vicenda del ragioniere del Comune di Adrara San Martino, questione che abbiamo già riportato sugli ultimi numeri di Araberara. L’amministrazione comunale retta dal sindaco Sergio Capoferri ha infatti deciso di cacciare l’ex responsabile dell’ufficio ragioneria (secondo una versione si sarebbe autolicenziato, il sindaco avrebbe respinto le dimissioni per licenziarlo in prima persona) dopo che sarebbero emersi particolari che lascerebbero molte ombre sull’operato dello stesso negli scorsi anni nella gestione del bilancio comunale. Tutto sarebbe stato scoperto da una giovane impiegata che aveva affiancato pro tempore proprio il responsabile dell’ufficio tecnico. L’impiegata avrebbe riferito delle stranezze contabili al sindaco Capoferri o al Segretario comunale. Quest’ultimo avrebbe a sua volta chiamato da Paratico due dipendenti per affiancare il ragioniere, facendo emergere così una gestione, per usare un eufemismo, poco chiara. Tutto ovviamente deve essere ancora accertato e sarebbe in mano alla Magistratura e l’amministrazione comunale o chi per essa sta valutando il tutto per far chiarezza sull’operato del ragioniere….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 20 MAGGIO

pubblicità