TAVERNOLA Tre defibrillatori regalati ai tavernolesi. Posizionati all’Oratorio e in Municipio: a Cambianica quello donato dalla famiglia in ricordo di Giovan Battista Foresti

51

Tre defibrillatori posizionati in poco tempo a Tavernola, uno all’Oratorio, donato dalla famiglia Colosio in ricordo di Marzia, morta di meningite a gennaio 2020, uno presso il Municipio, dono di Stefano Fenaroli in ricordo del padre Emireno. E adesso il terzo, donato dalla famiglia Foresti in ricordo del papà Giovan Battista Foresti, posizionato a Cambianica, nell’atrio d’ingresso dell’edificio delle ex scuole elementari. Tutti e tre dunque frutto di donazioni di famiglie tavernolesi in ricordo dei loro cari defunti. E già questo è un segnale di una sensibilità comunitaria che fa onore al paese. 

Alla presenza del sindaco Ioris Pezzotti e del prevosto don Giuseppe Azzola, il nuovo defibrillatore è stato “inaugurato” formalmente anche se “il papà non era così formale” come ha commentato in “diretta” scherzosamente un componente della famiglia. E’ importante sia stato posizionato a Cambianica, la frazione sopra il capoluogo, proprio perché, se si verifica un malore, prima che salga l’autoambulanza, passa del tempo, a volte troppo tempo, è essenziale poter avere sul posto questo strumento che può fare la differenza e salvare una vita. C’è, come ha sottolineato il parroco, un corso frequentato da 22 tavernolesi che “imparano” a usare questi defibrillatori. …

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 3 GIUGNO

pubblicità