SCANZOROSCIATE – Istituito l’albo dei volontari in Comune. Il sindaco: “Diamo riconoscimento alla figura del volontario civico”

È stato istituito al Comune di Scanzorosciate l’Albo dei Volontari, per consentire ai cittadini che lo desiderino di prestare attività di volontariato. Con il nuovo regolamento approvato, si disciplina e si organizza l’attività di singoli individui, che spontaneamente e gratuitamente, intendano collaborare e partecipare allo svolgimento di compiti di interesse sociale del Comune. 

“Durante i mesi del Covid l’attività dei volontari impegnati nella Protezione Civile e nelle altre associazioni del territorio è stata fondamentale per la tenuta della comunità – spiega il Sindaco Davide Casati -. Con l’istituzione dell’albo oggi diamo riconoscimento alla figura del volontario civico e facilitiamo tutti i singoli cittadini, anche quelli non iscritti ad associazioni ma animati da spirito di solidarietà, ad accedere alle attività di volontariato, iscrivendosi direttamente all’Albo Comunale”


“Il volontariato civico – spiega l’assessore alle politiche educative Barbara Ghisletti – integra ma non sostituisce i servizi del terzo settore e gli altri servizi già svolti dall’Amministrazione. Il loro ruolo è di grande valore per la comunità e con questo nuovo albo speriamo che i cittadini che hanno tempo ed energie da dedicare al prossimo siano incentivati a diventare volontari civici, collaborando con il personale del comune e arricchendo la qualità dei servizi”.

Il volontariato civico può riguardare tutte le attività di pubblico interesse di competenza dell’Amministrazione Comunale, come quelle a carattere sociale (socio-assistenziale, socio-sanitaria e socio-educativa), civile e culturale, comprese le attività di animazione ricreativa, turistica e sportiva.

Per diventare volontario civico occorre avere compiuto 18 anni, essere idonei all’attività dal punto di vista fisico e psichico, non avere condanne e/o procedimenti penali incidenti negativamente nelle relazioni con la Pubblica Amministrazione o potenzialmente lesivi dell’immagine della Pubblica Amministrazione e, per i cittadini extracomunitari, è necessario essere muniti di regolare permesso di soggiorno in corso di validità.

La domanda può essere presentata in qualunque periodo dell’anno e, in considerazione della durata annuale della copertura assicurativa, la durata minima di iscrizione al registro è pari ad 1 anno, ma il volontario, in qualsiasi momento, può richiedere la sospensione della propria disponibilità a proseguire l’esperienza di volontariato o può altresì ritirare la propria disponibilità e richiedere la cancellazione dal Registro, con effetto immediato.