RUBRI42 – Code estive, ciclisti e quel progetto che segna il passo

412

Con la stagione estiva e una lunga serie di belle giornate di sole (anche troppo, vista la siccità di questi mesi), la Statale 42 della Val Cavallina è segnata, nei fine settimana, dalle solite lunghe code. Le domeniche pomeriggio sono infatti caratterizzate dalle colonne di auto di chi rientra dalla Valle Camonica, dal Lago d’Iseo e dal Lago di Endine, presi d’assalto da chi vuole passare una giornata rilassante. Sì, rilassante fino a quando ci si rimette sulla SS42 e si trova l’immancabile coda. E tornano le solite arrabbiature per il semaforo di Casazza e per quei ciclisti che invece di andare in fila indiana se ne vanno in gruppo, uno accanto all’altro, occupando un’intera corsia….

SUL NUJMERO IN EDICOLA DA VENERDI’8 LUGLIO

pubblicità