IL PERSONAGGIO Leone che recensisce i… cimiteri Tavernola. Requiem vista lago SILENZIO: ☻ ROMANTICISMO: ☻☻☻☻☻ ARCHITETTURA: ☻☻☻☻

 

(p.b.) Il progetto di creare un “sito dei morti” è a suo modo geniale. Lo sta realizzando Leone Belotti, vulcanico direttore creativo di Multi-consult, la società bergamasca creata da Giovanna Ricuperati (da Ponte Nossa) per guidare le aziende nel labirinto del marketing.  Ma Leone di suo coltiva una miriade di idee di una “trasgressione dolce”. Ci parla del magazine CTRL (che sta per “control”, il tasto del computer che è alla base per le varie funzioni), una rivista formato tascabile distribuita gratuitamente nei locali “giusti/sbagliati” di Bergamo e provincia (con qualche punto a Brescia e Milano) dove fa sperimentazione nel campo pubblicitario, con la PIG, la “pubblicità ignorante”, che spiega così: “Prendiamo spunti dal cinema, con immagini da film e una frase a effetto, possibilmente un non-sense. A prima vista una specie di pubblicità autolesionista, in realtà molto efficace, al limite dello sberleffo”. E i “clienti” le accettano? “Altroché, proprio per l’efficacia del messaggio”. E in questo magazine (“sono legato al cartaceo, penso sopravviva, nonostante tutto”) c’è una rubrica particolare, quella sui cimiteri…

.In cerca del vero lusso, che non è un diamante, andiamo a Tavernola, piccolo borgo di pescatori sulla sponda bergamasca del lago d’Iseo. Abbarbicato a mezzo monte, incombente sull’abitato, introvabile, ecco un cimiterino assurdo, verticale, dominante, teatrale, scenografico.

Insegna/slogan d’ingresso: HODIE MIHI CRAS TIBI  (oggi a me, domani a te).

Architettura: vedi questo piccolo complesso con vista (sight) per defunti, e capisci (insight) che le schiere di seconde case con finiture di pregio sono pallide imitazioni. Il parcheggio qui non è interrato, ma aereo, e dall’alto scendi nella zona residenziale….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 FEBBRAIO