PIARIO – La gratitudine di Don Eros alla comunità prima della partenza: “Grazie per il bene che mi avete voluto”

123

Giunto alle ultime settimane della mia presenza in mezzo a voi, prima del saluto ufficiale alla Comunità parrocchiale che farò domenica 11 settembre p.v., voglio esprimere a tutti quanti alcuni sentimenti e pensieri, attraverso questo strumento di informazione che giunge in tutte le famiglie e che per ben dodici anni grazie al modo di concepirlo del direttore responsabile, Giuliano Todeschini, ha dato spazio anche ai miei articoli, al calendario pastorale e ai vari avvisi per il paese”.

Così don Eros Accorigi ringrazia i suoi parrocchiani e non dalle pagine del mensile ‘L’Eco del Sapèl Né’, il giornalino di Piario con il quale ha sempre mantenuto un costante dialogo con loro.

“Lo strumento del Sapèl Né- scrive il parroco – mi ha dato anche modo di raggiungere coloro per i quali- e sono i più- la Parrocchia ormai è rarità oppure ricordo che s’allontana. Quest’ultima è una espressione che prendo a prestito dal vescovo Francesco e dalla preghiera del suo pellegrinaggio pastorale dove il vescovo, pur consapevole di questo, ribadisce altresì che la Parrocchia deve rimanere per tutti una possibilità”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 AGOSTO

pubblicità