PIANICO – La lettera – Le famiglie di Via Nazionale: “Da un anno e mezzo aspettiamo risposte dal Comune, soste illegali e mezzi di traverso e rischio pedoni”

462

Spett.le Comune di Pianico 

alla c.a. Sindaco Sig. Maurizio Pezzoli

Giunta Consiglio Comunale

Via Nazionale, 74 Pianico (Bg)

 e p.c. Ufficio Comando Vigili Urbani – Pianico (Bg)

  • e p.c. proprietari: fam. Ghilardi/Moretti S/F.lli Moretti G.Piero/F.lli Moretti Raimondo

Pianico (Bg), 27 settembre 2020

Con la presente, io sottoscritto Alessandro Moretti residente a Pianico (Bg) in via Nazionale, 78  (unitamente ai proprietari degli immobili utilizzanti passaggio Via Nazionale, 78/80 nei sigg. fam. Ghilardi Gianna e Ines Maria, fam. fam. Torri Rosetta-Moretti, fam. Moretti Raimondo, Ughetta, P.Franca, fam. Moretti Gian Piero, Milena, Anna) prendendo atto che le ripetute missive inviate all’Amm. Comunale ad oggi non hanno avuto alcun effetto pratico sono a sporgere per l’ennesima volta, espressa denunzia a quanto già sporto un anno e  mezzo fa (prot. 1.111 del 03.06 e 1.276 del 14.06.2019) con viva richiesta di provvedere alla soluzione delle criticità in modo urgente e sollecito, per come segue:

  1. l’accesso permesso ai soli fondisti continua ad essere impedito dalla sosta illegale di auto e mezzi posti di traverso sulla linea dello stop così come continua l’accesso di mezzi non autorizzati allo stesso accesso. Per esempio i furgoni corrieri, gli automezzi poste italiane, motociclette etc. Possiamo comprendere che per esigenze di carico e scarico possa essere a volte consentito l’accesso ma il problema è vi è un abuso di tale possibilità e quindi si entra e si esce anche solo per una semplice pratica che nemmeno prevede l’uso del mezzo e ciò non è corretto. Se vi è l’accesso limitato ai fondisti, non capiamo perché “dei terzi” possano accedere ledendo tale divieto liberamente.  
  1. Già indicammo soluzioni pratiche in quanto il buonismo e l’inciviltà possono essere regolati anche dalla chiarezza di segnali visivi corretti, da specchi che aumentano la visibilità, da soluzioni urbanistiche adeguate e regole “uguali per tutti” nel pieno rispetto della convivenza civile e di decoro urbano…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 OTTOBRE 

pubblicità