CASTIONE – L’INTERVISTA AL SINDACO IL QUINQUENNIO DI MAURO (SOLO CONTRO TUTTI?)

129

(p.b.) “Abbiamo realizzato con coraggio e coerenza quanto promesso in campagna elettorale prendendo decisioni che hanno modernizzato il paese”. E’ la sintesi del pensiero del sindaco Mauro Pezzoli. Che arriva in redazione con il malloppo del resoconto di mandato. Ma lo lascia chiuso, si va a domanda e risposta, si va a memoria.

Avete la lista pronta? (Pezzoli sorride): “Parliamo dei cinque anni passati, del futuro parleremo entro il 7 maggio, alla scadenza della presentazione delle liste”. Vi presentate o no? “Stiamo facendo riunioni di gruppo e valutando gli obiettivi che ci eravamo posti e quelli che ci possiamo porre”. Quindi “ViviPresolana” continuerà a… vivere. “Vediamo il 7 maggio…”. C’è potenzialmente una fioritura di liste, con l’obiettivo dichiarato di farti le scarpe… “Il che conferma che abbiamo ben operato. Noi abbiamo un’etica nostra e un progetto politico. Questa fioritura di liste (che poi si vedrà quante sono il 7 maggio) è la conferma della validità di quanto abbiamo fatto. Paghiamo lo scotto del pesante impatto che ha avuto su Castione l’azzeramento della volumetria edificatoria con la revisione del PGT che abbiamo fatto all’inizio del nostro mandato, azzerando di fatto i 200 mila metri cubi proposti dall’Aministrazione Vanzan/Tomasoni”. Stai dicendo che tornano i grandi interessi immobiliari? “No perché di fatto è impossibile, per la legge regionale nel frattempo approvata, aumentare la volumetria edificatoria. Ma vedo aggregarsi interessi e sensibilità fino a poco fa contrapposte, portatori di interessi che nel passato prossimo si sono ferocemente scontrati”.

Potresti pagare anche lo scotto della soppressione delle scuole elementari di Bratto. Ricordiamoci che la passata amministrazione ha pagato lo scotto della soppressione di quella di Dorga (in aggiunta ad altri motivi che riguardavano il sindaco sospeso). “Come ho detto abbiamo mantenuto le promesse elettorali, la realizzazione del polo scolastico era uno degli obiettivi primari, inoltre non è una soppressione ma semplicemente lo spostamento della sezione di Bratto nel polo scolastico”.

Facciamo un passo indietro. Dici che Castione è cambiata. Non ce ne siamo accorti, Ricordaci come…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 APRILE

pubblicità