CASTELLI CALEPIO – Il dietrofront: “Il segretario comunale resta. La scuola apre”. Niente centro commerciale: “Ma il sito non è pericoloso”

Giovanni Benini caterpillar. Contro tutto e tutti. E la sorpresa arriva dal…segretario comunale, in questi giorni le notizie delle dimissioni del segretario comunale sono uscite ovunque ma Benini non si smentisce mai: “La segretaria comunale non se ne va, anzi, è felice di rimanere, le ho appena parlato”. Cosa è successo? “Beh, ha scoperto che le cose impossibili possono diventare possibili e se c’è qualcuno che rema contro se ne farà una ragione, noi andiamo avanti per la nostra strada e nella nostra strada c’è anche l’attuale segretario comunale”. La segretaria Dottoressa Tommaselli aveva scritto che: “A causa di gravi e reiterati episodi che rendono praticamente impossibile lo svolgimento delle mie funzioni, comunico che quanto prima lascerò la sede di Segreteria di Castelli Calepio”. Tanto che Lega e PD hanno presentato un esposto proprio sulla questione segretario comunale che però ha cambiato idea in zona Cesarini. Altro argomento scottante è quello della scuola nuova, che secondo Benini aprirà fra pochi giorni: “I primi di novembre io la apro – commenta il sindaco Benini – è perfetta, funzionale e molto bella, adesso ci sarà il trasloco e poi si va nella scuola nuova. Se qualcuno non è d’accordo si assumerà le proprie responsabilità”. E intanto è definitivamente tramontata la questione nuovo centro commerciale: “La società è fallita – commenta Benini – e quindi il discorso è chiuso”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 OTTOBRE