CAROBBIO Il paese diviso dopo la chiusura dell’asilo di Cicola: “Costi non più sostenibili”. “Ma la popolazione avrebbe contribuito”

70

 

La chiusura dell’asilo di Cicola ha scatenato un dibattito animato a Carobbio degli Angeli. Sull’ultimo numero di Araberara di giugno abbiamo dato la notizia della decisione della parrocchia di Carobbio e del parroco don Luca Moro, da qualche anno unico parroco del paese (comprende le parrocchie di Carobbio, Cicola e Santo Stefano), di chiudere la struttura. Questo ha provocato il licenziamento dei 5 dipendenti e la perdita di una scuola storica. Dopo la realizzazione del nuovo asilo di Carobbio, la parrocchia voleva accentrare qui tutti gli studenti. Molti sono vicini ai lavoratori licenziati, altri invece lanciano critiche su come è stata gestita la vicenda, a partire dalla chiusura, più volte annunciata e resa operativa solo lo scorso aprile…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 LUGLIO

pubblicità