VILLONGO – Il sindaco toglie le deleghe all’assessore Brignoli: “Convocato in caserma per l’‘aggressione’ in giunta”

450

Scossone in giunta e un febbraio decisamente movimentato in Municipio a Villongo. Motivazione? Il sindaco Francesco Micheli (Lega) ha revocato le deleghe affidate a Marcella Brignoli (Fratelli d’Italia), che era assessore ai Tributi, Commercio, Lavoro e Turismo. Sono passati otto mesi dalle elezioni e il clima di tensione si respirava già da allora. Marcella Brignoli, che resta consigliere comunale, preferisce il silenzio: “Il sindaco darà motivata comunicazione nella prima seduta utile del consiglio comunale, nella quale mi riserbo di comunicare la mia posizione in merito”, aveva scritto sui social, ma quando l’abbiamo contattata telefonicamente, ha preferito non commentare ulteriormente.

Abbiamo quindi chiesto al sindaco di spiegarci cosa sta accadendo: “È venuta meno la fiducia nei confronti della Brignoli, anche per il fatto che fin dal primo giorno non ha messo in atto l’indirizzo politico della nostra amministrazione. Sono tranquillo, perché nonostante questa vicenda, la coalizione di centrodestra che mi ha sostenuto per le elezioni resta compatta e continua con piena fiducia il percorso iniziato l’anno scorso”.

(Per un refuso di stampa l’articolo si conclude con la frase ‘Nel corso del prossimo consiglio comunale darò la motivazione della scelta che mi ha portato a revocare le deleghe a tutti i consiglieri’, in realtà la frase corretta è ‘Nel corso del prossimo consiglio comunale darò a tutti i consiglieri la motivazione della scelta che mi ha portato a revocale le deleghe’ riferendosi all’ex assessore Brignoli)

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 3 MARZO

pubblicità