VIADANICA – ELEZIONI – Lo scontro (sul filo di lana?) Nicola Micheli/Daniele Bresciani

136

Ormai è un caso, come quello di Credaro. L’hanno sottolineato tutti, a Viadanica si scontano due candidati di centrodestra. Ma Nicola Micheli guida una lista civica, è la prosecuzione di quella di Angelo Vegini, alla fine cambierebbe il candidato sindaco ma non lo stile amministrativo, consolidato dai 15 anni di amministrazione Vegini. Già prima di lui c’era stato un decennio guidato da Silvano Paris, sempre con lista civica e prima di lui ancora lista civica con Giuseppe Belometti.

E allora perché parliamo di due candidati di centrodestra? Solo perché Micheli rivendica la sua appartenenza a Forza Italia da quando è diventato maggiorenne. Con lui anche alcuni consiglieri di maggioranza uscenti, come Angelo Maffi e Andrea Paris. Poi il medico dott. Marco Belotti. “Gli altri sono tutte news entry. Ma per ora aspettiamo a ufficializzare la loro candidatura”. Il simbolo della lista è “Uniti per Viadanica”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 5 APRILE

pubblicità