VAL SERIANA – IL PROGETTO 86 eco-isole e 1 centro raccolta per 24 Comuni: 3,65 milioni

141

Il termine era il 14 febbraio. “E noi abbiamo fatto le corse e i salti mortali per presentare il progetto. Come, come succede in Italia, il termine è stato prorogato di un mese. Speriamo di rientrare nel finanziamento, noi abbiamo presentato tutta la documentazione, costo zero per i 24 Comuni che hanno aderito”. Lucio Brignoli è l’AU (Amministratore Unico) di Setco Servizi, la società che era stata al centro di polemiche alla sua nascita, anche perché il primo AU era stato Carlo Caffi che è stato sostituito la scorsa estate appunto da Brignoli, un professionista di Paladina che opera anche in proprio nel settore dell’efficientamento energetico di imprese e società, oltre che di enti locali. 

Il progetto è conseguente a un Bando del famoso PNRR, il fondo statale che sta emettendo bandi a raffica e chi è pronto con i progetti ha buone probabilità di essere finanziato. In questo caso si tratta di un bando che riguarda l’incentivo ad aumentare in percentuale la raccolta differenziata. “Noi pensiamo di aumentarla di più del 10% rispetto a quella attuale con questi interventi. Un Centro raccolta che verrà realizzato a Schilpario… e poi 86 isole ecologiche…”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 FEBRAIO

pubblicità