VAL DEL RISO – In Val del Riso l’inizio di una nuova esperienza. Il parroco Padre Angelo: ”Guiderò le 4 parrocchie con Padre Francesco e Padre Aldo” abiteranno insieme nella casa parrocchiale

604

Val del Riso come  luogo privilegiato di nuove esperienze pastorali? Pare proprio di sì perché già 25 anni fa, con il parroco don Vincenzo Valle, era stata realizzata la prima Unità Pastorale della zona; ed ora i fedeli della Valle saranno i primi a sperimentare un’altra novità: le parrocchie di Gorno e di Oneta saranno infatti affidate non più al clero diocesano ma alla congregazione dei Missionari Monfortani che ha sede a Redona. A don Federico Chiappini, trasferito a Castro, succederà dunque Padre Angelo Epis che verrà affiancato dai confratelli  Padre Francesco Ferrari e Padre Aldo Bolis. La scorsa settimana il nuovo parroco – che era già stato in Valle come aiuto a don Federico – ha visitato a turno Cantoni,  Chignolo, il Crocifisso di Riso e la Madonna del Frassino:

“Come comunità di Chignolo abbiamo consegnato a Padre Angelo l’Evangeliario, il libro più prezioso della nostra chiesa – dice Elda, chignolese molto attiva nella piccola comunità -; Padre Angelo lo ha affidato a sua volta ai famigliari di Fra’ Davide Zanni, nostro compaesano, che poi lo riconsegnerà  al parroco. E’ stata una cerimonia molto significativa e partecipata, tutti hanno gradito anche questa modalità di approccio, un po’ diversa dal solito. Anche la serata del 14 scorso presso la chiesetta del Crocifisso, in frazione Riso, è stata molto significativa e partecipata: Padre Angelo, proprio nella ricorrenza liturgica dell’Esaltazione della Croce in cui si festeggia il ritrovamento della Croce Sacra su cui fu crocifisso Gesù, ha letto e spiegato una lettera del fondatore dei Monfortani su questo argomento”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 SETTEMBRE

pubblicità