Terremoto. Non solo Protezione Civile e Alpini. La gente dei nostri paesi si ritrova per raccogliere medicine e aiuti. A Sovere ed Endine punti raccolta

Non c’è solo la Bergamo della Protezione Civile, degli Alpini e dei volontari che subito si è messa in marcia per i luoghi colpiti dal terremoto, c’è anche la Bergamo di chi rimane qui ma la solidarietà la fa sentire. E così sono molti i paesi che hanno attivato punti di raccolta di beni di prima necessità, medicine, biancheria e quant’altro. A Sovere chi vuole può portare garze, bende, disinfettanti, medicinali generici senza ricotta, guanti in lattice in Via Roma, 106 da Giovanni Carrara, benzinazio, entro le 12 di sabato mattina, poi nel pomeriggio verranno portati al centro raccolta a Bergamo e da lì un camion scenderà verso i luoghi del terremoto. Anche a Endine la stessa cosa, qui il punto di raccolta è presso la sede del Nido il Piccolo Principe, anche qui generi di prima necessità, pannolini, latte in polvere, prodotto di igiene, vestiario nuovo. E così a catena in quasi tutti i paesi della zona. Infomatevi. Serve tanto, serve tutto, serve subito.