TAVERNOLA – LA STORIA – Alessandro Zatti e quel pane che compie 170 anni, era l’11 dicembre del 1849, dalla sfongàda alla crostata di amarene, la storia di Tavernola passa da qui

404

Alessandro Zatti fornaio, antenato degli attuali gestori dello storico panificio tuttora attivo in Tavernola, ha registrato l’attività di panetteria presso la Camera di Commercio di Bergamo in data 11 dicembre 1849.

Il “Panificio Zatti” – tuttora attivo in paese – compie dunque a giorni la bella età di 170 anni e ciò dimostra che questo negozio è uno dei più longevi della provincia. 170 anni molto ben portati, se si considera che l’attività è a tutt’oggi fiorente e, quel che più conta, ancora in mano alla famiglia del fondatore.

Provenienti da Zone, paese di collina sulla sponda bresciana del lago, alcuni componenti delle famiglie Zatti nell’800 si sono trasferiti in parte a Iseo e in parte in Valcamonica dove un ramo di questi si è dedicato all’attività di fornaio. Dalla Valcamonica è a sua volta partito un membro di questa famiglia creativa, Giuseppe, che si è trasferito a Tavernola, dove ha aperto la “forneria” tuttora esistente con il nome e la ragione sociale dell’origine…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 DICEMBRE

pubblicità