CASTIONE C’è una “Stella Presolana” in cielo Da Castione agli Usa per l’eclisse di agosto. Nuovo telescopio per l’Osservatorio Astronomico Presolana

134

Sono circa 35 mila le persone che hanno assistito a proiezioni e conferenze e hanno scrutato i misteri celesti

Da 25 anni e più con il naso all’insù a rimirar stelle e pianeti. Che gigante quel Piccolo Osservatorio che sta ai piedi della Presolana. Non ha sponsor né contributi. Eppure, in ambito turistico scientifico e culturale, per Castione (e Alta Valle Seriana) costituisce uno dei punti d’eccellenza e riferimento che poche località di villeggiatura hanno la fortuna di avere. Entrato in funzione in punta di piedi nell’aprile 1991, su iniziativa del gruppo Astrofili di Cinisello Balsamo, è stato calcolato che in 25 anni di attività, tra osservazioni, proiezioni, incontri con il pubblico e scolaresche, ha consentito a ben 35mila persone di avvicinarsi all’astrologia. A far loro da guida ed introdurli nei misteri della volta celeste, diversi valenti astrofili, tra cui, il direttore dell’osservatorio, dr Cristiano Funagalli, Stefano Spagoggi, e il prof. Luigi Guzzo che lavora all’European South Observatory e con Space Telescope Institute. Tanto per citare solo alcuni degli studiosi che hanno collaborato con l’Osservatorio castionese. Un quarto di secolo in cui dai telescopi in dotazione  è stato possibile scoprire ed ammirare in presa diretta fenomeni dell’universo come: il passaggio di grandi comete, eclissi di Luna, sciami meteorici e vicinanza di pianeti alla Terra. Altrettanto attraenti le osservazioni e riprese fotografiche di altri eventi straordinari come il passaggio della Cometa Machholtz, le opposizioni di Marte e di altri pianeti, e le stelle cadenti dette anche Lacrime di San Lorenzo. Grazie alla foto scattata dall’Osservatorio Presolana alla Cometa p17 Holmes della costellazione di Perseo, finita in uno dei più importanti siti Astronomici Usa, il nome di Castione e diventato noto e famigliare agli appassionati di mezzo mondo.

LA STELLA “PRESOLANA”

Lassù, tra quel brulicar di pianeti e galassie, da oltre vent’anni i castionesi hanno una stella in più tutta per loro. Lo devono al fatto che, da questo loro osservatorio situato in località Predusol di Lantana,  dopo una serie di studi, nel 1995 è stata scoperta la Variabile NSV 14566 recensita nei registi ufficiali, tra cui L’“Astronomical and Astrophisical Abstract”, alla quale, gli scopritori, Fumagalli e Spagoggi, per rendere omaggio agli abitanti della località che da sempre li ospita, hanno dato il nome di “Stella Presolana”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 16 GIUGNO

pubblicità