Sarnico, minacce di morte all’ex moglie: divieto di avvicinamento

349
arresto dopo furti nella bergamasca

Minacce di morte all’ex moglie e ora per lui scatta il divieto di avvicinamento alla donna.

I Carabinieri della Stazione di Sarnico, nel pomeriggio del 13 dicembre, hanno sottoposto un 55enne tunisino al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex moglie. La misura cautelare è scaturita a seguito delle indagini condotte dai Carabinieri di Sarnico che avevano raccolto la denuncia della donna.

La vicenda è iniziata nel mese di novembre 2023, quando la donna, italiana di 59 anni, si è rivolta ai Carabinieri per denunciare l’ex marito di origini tunisine per atti persecutori. L’uomo la accusava poiché in passato lo aveva denunciato per maltrattamenti e a causa di tale denuncia non riusciva ad ottenere il permesso di soggiorno.

L’uomo aveva cominciato con le minacce di morte all’ex moglie tramite messaggi audio inviati con WhatsApp e, in più di un’occasione, si era appostato nei pressi dell’abitazione della donna, spaventandola.

Gli elementi di prova raccolti consentivano al GIP di emettere il provvedimento cautelare a carico dell’uomo, imponendogli di non avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex moglie e di mantenersi ad una distanza di almeno cinquecento metri dalla donna, con divieto di comunicare con la stessa, pena l’aggravamento della misura.

pubblicità