SARNICO – Dalla Regione 500 mila euro per due progetti: Mausoleo Faccanoni e Ciclovia del Liberty

87

Sarnico città del Liberty. Il Sindaco Giorgio Bertazzoli sottolinea questo aspetto che affianca Sarnico a città europee del calibro ad esempio di Parigi e in Italia Milano, Torino, Firenze, Roma. Tutto si deve alla famiglia Faccanoni (tre fratelli) che ingaggiarono un giovane architetto milanese, Giuseppe Sommaruga (1867-1917), già progettista di palazzo Castiglioni a Milano per realizzare tre ville, la prima con affaccio sul lago, ancora di proprietà dei Faccanoni. La seconda è l’attuale villa Orgnieri e la terza è l’attuale villa Surre. E poi il Mausoleo della famiglia, nel cimitero di Sarnico. E poi uno zio dei fratelli Faccanoni commissionò allo stesso Sommaruga anche il progetto di un edifico destinato ad Asilo Infantile. Cinque strutture tutte in stile “floreale”, detta anche alla francese “art nouveau”, insomma liberty. Sarnico fa parte di “Ruta europea del Modernismo” che raggruppa 80 città europee, che fa capo a Barcellona e solo un altro Comune bergamasco ne fa parte, San Pellegrino. E nel 2017 Sarnico insignita del riconoscimento di migliore città del Liberty. 

La promessa per capire perché il progetto, i due progetti per meglio dire, presentati dall’Amministrazione di Sarnico, sono stati accolti entrando nella ristretta graduatori dei finanziamenti regionali nell’ambito del “Patto Lombardia”: la richiesta era di 496 mila euro e il contributo è stato di pari entità….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 MARZO

pubblicità