SAN LORENZO – ROVETTA – Il 45° Palio di agosto: la lunga storia raccontata da Vittoriano Bonadei

Quarantacinque anni di Palio, quarantacinque anni di divertimento, passione e amicizia. A San Lorenzo quest’anno il Palio degli Asini ha un sapore ancor più speciale con questo importante traguardo da festeggiare nel giorno del Patrono. Una tradizione che non si è spenta mai e che continua a vivere nel cuore e nei ricordi di chi questa manifestazione l’ha vista nascere e crescere. Vittoriano Bonadei, classe 1938, è l’ultimo pastore di San Lorenzo ed è proprio lui, insieme a Domenico Savoldelli, Andreino Bonadei e allo storico presidente della Sportiva di San Lorenzo Mario Maninetti ad aver lanciato l’idea di far correre gli asini. Un’idea, un gioco, appunto. Era l’ormai lontano 1972: “Era una serata per stare in compagnia, non avremmo mai pensato che soltanto due anni dopo sarebbe diventata un Palio con le contrade di San Lorenzo. Per 35 anni ho fatto correre i miei asini che avevo acquistato a Monza, scendevano dagli alpeggi per qualche giorno di festa e i ragazzi della Sportiva venivano a prenderli”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 AGOSTO