Quella promenade chiamatela Balconata

Gentile direttore, come ormai a tutti (quantomeno a tutti i bergamaschi) è stato opportunamente reso noto, dal giorno 19 luglio dell’anno di grazia 2014 un documento ufficiale della Repubblica certifica la definitiva ascesa di Lovere all’Olimpo delle mete turistiche nazionali. Al di là dei pur condivisibili entusiasmi di circostanza i loveresi hanno sempre avuto coscienza di vivere in un luogo privilegiato, e come tale sotto molti aspetti assai impegnativo. Ora scettici e detrattori si dovranno considerare serviti e non potranno più eccepire se non su qualche marginale caduta di stile; attenzione che peraltro, a fini onestamente costruttivi, sarebbe molto civile esercitassimo pure noi. Durante la cerimonia di presentazione del francobollo, al quale fanno riferimento le infrascritte note, Camillo Bogoni, presidente della stampa filatelica italiana, ebbe modo di pronunciare un’affermazione che, per quanto apparentemente ovvia, ha un contenuto di profonda verità. Disse, in sintesi: voi che ci vivete, siete ormai assuefatti alla bellezza del luogo, al punto che quasi non la vedete più. Ė come quando uno si alza di notte, e si aggira per casa senza accendere la luce. Lo può fare, perché conosce i suoi appartamenti a tal punto da potersi muovere senza bisogno di “vedere”. E in effetti non vede… SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 AGOSTO