LOVERE – La Lucchini dà i… numeri: “49.5 milioni di euro di utile netto, ma il 74% del fatturato è estero. La pressa da 7000 tonnellate nello stabilimento di Lovere e…”

2262

Lucchini RS Group. Numeri impressionanti, anche quest’anno, appena approvato il bilancio 2023 che snocciola ancora una volta numeri record per il polmone economico dell’Alto Sebino. Si è chiuso con un utile netto consolidato di 49.5 milioni di euro e con un occhio sempre più importante sull’estero. “Innovazione, sostenibilità e sviluppo delle risorse umane per una crescita della competitività a lungo termine”  spiegano dal gruppo e snocciolano una serie di dati da record:

  • Ricavi consolidati a 574 milioni di euro, in crescita del 9% sul 2022. Il fatturato estero rappresenta il 74% del totale.
  • EBITDA pari a 76,5 milioni di euro, in crescita del 36% rispetto all’esercizio precedente.
  • Risultato netto pari a 49,5 milioni di euro, superiore del 30% rispetto al 2022.
  • Solidità finanziaria: la PFN (posizione finanziaria netta) risulta positiva di 22,8 milioni di euro (migliorata di circa 42,2 milioni rispetto l’anno precedente).
  • Patrimonio netto di 572 milioni di euro.
  • Investimenti tecnici per 31,1 milioni di euro per supportare la crescita del Gruppo in Italia e all’estero, oltre che per la sicurezza e l’ambiente.

ARTICOLO COMPLETO SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 5 LUGLIO

pubblicità