PEIA – Stefano ‘Drago’, personaggio dell’anno di Peia: “I bambini quando Drago se ne è andato ‘tiravano giù la casa’”

2266

Stefano Bosio, classe 1985, era da tutti conosciuto come “DRAGO”. Un soprannome di famiglia che per lui era diventato il biglietto da visita. Abitava a Peja, ma abitava il mondo. Era buono ed amico di tutti… Di lui dice l’amico “Caste”: “Gli dicevo sempre… ma possibile che tu vada d’accordo con tutti? Ci sarà qualcuno che ti starà antipatico?”. Ebbene sì. Lui andava d’accordo e faceva andare d’accordo chiunque. “Per un anno aveva lavorato in un cantiere a Villa di Serio, e durante quel periodo andava spesso a mangiare alla “Locanda Rosa”. Poi ci portava pure noi amici, il sabato…e così siamo diventati amici di amici”. Il “Drago” faceva l’elettricista per la ditta dello zio Antonio, che poteva contare su una persona estremamente di fiducia. Ogni volta che c’era qualche problema era Stefano ad intervenire, a qualsiasi ora ed in qualsiasi giorno. La Sorella Elena, detta la “Draga” è colei che più di ogni altra persona riesce a parlare del fratello-amico in modo profondo ed intimo. “Per me non era solo un fratello, era anche un amico. Facevamo molte cose insieme: uscite serali, vacanze, feste. Lui ogni sera era fuori casa, aveva qualche cena da qualche amico, doveva andare a trovare qualcuno. Il suo problema era che al sabato aveva più inviti a cui non avrebbe voluto rinunciare”. Stefano era stato uno dei fondatori di “Peja’s Friends”, l’associazione che al suo paese era il punto di riferimento per molti giovani. Ad ogni festa che si faceva in paese era lui che si disponeva a realizzare l’impianto elettrico. Partecipava a diverse iniziative, con un gruppetto di amici, per proporre dei cocktail…avevano chiamato questo spazio “L’Oasi Green”. Il 3 settembre la fine e l’inizio. A Stefano ha smesso di battere il cuore, di notte. Ma da quel momento si è capito chi ci fosse davvero, dietro quella persona sempre disponibile e pronta a lasciare tutto per seguire un Amico. Il padre non si è staccato un istante dal giaciglio del figlio…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 DICEMBRE

pubblicità