PEIA – Il grazie dell’Amministrazione alla ‘Pro Senectute’ che continua la sua benemerita attività di volontariato

98

”Le attività svolte dalla Pro Senectute  sono sempre un prezioso ed impagabile contributo, un vero valore aggiunto per la vita del paese – afferma la sindaca Silvia Bosio – In questi anni, e in special modo durante i mesi più duri della pandemia, l’associazione e i volontari hanno sostenuto ed aiutato l’Amministrazione in modo attivo, efficiente e con grande disponibilità. Al presidente e ad ogni singolo associato rivolgo il grazie più sentito e l’augurio che l’associazione possa continuare ad operare, contando anche sulla collaborazione dell’Amministrazione, realizzando così tutti gli obiettivi che si prefigge a vantaggio del bene comune”.

Nata agli inizi degli ormai lontani anni ’80 allo scopo di realizzare in paese una Casa di Riposo, l’Associazione “Pro Senectute”, svanito per motivi  economici il sogno iniziale, da allora ha continuato ad esistere e , in linea col suo nome (‘pro senectute’ significa infatti ‘a favore della vecchiaia’) continua la sua benemerita attività di volontariato a favore, appunto, della popolazione anziana, operando nell’ambito dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, della beneficenza e della cultura anche con attività di informazione sanitaria e screening orientati alla prevenzione, come ci spiega il presidente Romano Colombi:

“Abbiamo da poco concluso lo screening del PSA sia per i gli iscritti alla nostra Associazione, che sono 160, sia per i non iscritti, mentre nel maggio scorso c’erano stati quelli vòlti a diffondere la consapevolezza  della necessità di una corretta alimentazione. Ad aprile gli screening avevano riguardato il problema del ritorno venoso, mentre quelli di giugno, dedicato alle signore, era stato finalizzato al controllo dell’osteoporosi. Tutti questi interventi sono stati resi possibili dalle risorse recuperate con l’8X1000”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 17 DICEMBRE

pubblicità