ONETA – Dallagrassa non si ricandida Si teme il commissariamento

426

Non ho proprio nessuna intenzione di ricandidarmi a sindaco, voglio chiudere qui, credo che il mio tempo da amministratore sia finito e che sia ora di recuperare un po’ quella dimensione familiare che ho trascurato, sa, ho settant’anni e due nipotini…”. Angelo Dallagrassa è soddisfatto del lavoro svolto fin qui ed è consapevole di lasciare un paese strutturalmente a posto, comprese le frazioni di Chignolo e di Cantoni, e di aver fatto molto anche per riuscire a mantenervi i servizi essenziali: “Di lavoro ne abbiamo fatto tanto, e anche di sforzi e di fatiche, perché amministrare i piccoli paesi di montagna diventa sempre più difficile, le risorse sono poche mentre i desideri, e a volte anche le pretese, dei cittadini sono tanti, mentre gli amministratori non hanno certo la bacchetta magica, anche se qualche piccolo “miracolo” poi riescono a farlo… Insomma fare il sindaco non è un “mestiere” facile, anche se sono convinto che sia uno dei mestieri più belli del mondo”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 FEBBRAIO

pubblicità